Sostegno psicologico: cos’è e a cosa serve

Sostegno psicologico: cos’è e a cosa serve

Il sostegno psicologico può essere definito come un intervento di tipo supportivo destinato all’individuo, alla coppia, alla famiglia o al gruppo, il cui obiettivo è quello promuovere una condizione di benessere, andando a contenere e attenuare un particolare disagio che si può presentare in determinate circostanze di vita. Grazie a questa forma di sostegno, chi ne fruisce ha la possibilità e l’occasione di elaborare vissuti emotivi e pensieri relativi a uno specifico momento. 

Sono numerose, per non dire potenzialmente infinite, le situazioni di vita nel corso delle quali si può aver bisogno di un sostegno psicologico: per esempio il momento in cui si diventa genitori, oppure quando ci si separa dal proprio partner, o ancora se si cambia lavoro.

Quando serve il sostegno psicologico

La colonna portante del sostegno psicologico è la relazione di natura empatica che si viene a formare e si deve sviluppare fra il paziente e lo psicologo: una relazione che si basa non solo sull’ascolto, ma anche sul colloquio e sulle interazioni. Dalla fase adolescenziale a quella della terza età, in ogni momento della vita si potrebbe aver bisogno di un supporto di questo tipo: magari perché si è stati traditi dal proprio partner, o perché si sta affrontando una perdita, o perché la situazione lavorativa è fonte di grande stress, o ancora perché si sta sfiorando il rischio di burnout. In qualunque caso, nel corso della relazione con lo psicologo ci si focalizza in primo luogo sul disagio che deve essere affrontato, per poi prendere in esame le risorse inespresse del paziente, che devono essere valorizzate e sostenute.

Dalla definizione del problema alla ricerca delle risorse

Il problema viene definito sulla base di percorsi che potrebbero essere intrapresi e di obiettivi che si potrebbe pensare di voler raggiungere. In un secondo momento si cercherà di attivare le risorse potenziali: definite anche come strategie di coping, esse rientrano in un sistema attitudinale che è finalizzato alla rimozione dei problemi attraverso la loro soluzione. 

Sono proprio queste risorse, in sostanza, a garantire la possibilità di far fronte a una situazione che è causa di stress, affinché la stessa possa essere attraversata. Così, una volta superata, ci si sentirà più rafforzati e arricchiti nella consapevolezza delle proprie capacità.

Potrebbe anche interessarti la nostra guida: “Come capire se si soffre di depressione”

Potenziare le risorse

Grazie al sostegno psicologico si ha modo di potenziare le risorse e in particolare di conoscere quelle inespresse. Tutto questo consente di incrementare il livello di libertà dal punto di vista del funzionamento relazionale e individuale. Si tratta, in sostanza, di lavorare sul senso di fiducia nei confronti di se stessi che si era smarrito dopo avere vissuto un problema che si riteneva di non essere in grado di gestire e di superare. 

Se si è interessati a intraprendere un percorso simile, occorre in primo luogo capire e ammettere di essere in presenza di un problema da cui si è bloccati e che, in un certo senso, impedisce di progredire. Dopodiché occorre interrogarsi sugli obiettivi che si potrebbe essere interessati a conseguire, pensando al livello di motivazione di partenza. 

L’obiettivo del percorso

È evidente che il traguardo di un percorso di questo tipo è rappresentato dalla fine della crisi da cui si vuole uscire. Questo può avvenire in tanti modi differenti: per esempio riuscendo a trasformare la rabbia e il dolore; ma anche lavorando sul senso di efficacia e sul livello di autostima. Si tratta, tra l’altro, di accogliere il cambiamento e di accettarlo, in modo da avere a che fare con un nuovo approccio che consente di vivere la vita e il presente in maniera migliore. 

La durata del percorso non può essere definita a priori, e varia a seconda dei casi; essa termina quando gli obiettivi stabiliti sono stati conseguiti, il disagio è stato alleviato ed è stata individuata una modalità di adattamento differente per una situazione nuova, grazie al potenziamento della capacità di agire, del senso di fiducia e delle risorse.

Un percorso non terapeutico

Quando si parla di sostegno psicologico si fa riferimento a un percorso non terapeutico che può essere necessario in tanti momenti della vita, non per forza negativi o di crisi: per esempio se si è chiamati a compiere una scelta importante o a prendere una decisione delicata, o anche quando si ha la necessità di intervenire su una relazione – sia essa di tipo professionale, familiare o sentimentale – con il fine di migliorarla. Lo psicologo è chiamato a fornire una valutazione che deve, prima di tutto, escludere l’esistenza di sintomi di rilievo e la presenza di un quadro clinico per il quale occorra ricorrere a un intervento di psicoterapia. 

Così, scartata l’ipotesi psicoterapeutica, si può puntare su un intervento che sostenga il paziente permettendogli di trovare le strategie utili, al fine di superare i problemi riscontrati. Il sostegno psicologico, come già accennato, può essere non solo individuale, ma anche di gruppo, familiare o di coppia, in base al tipo di problema che si ha intenzione di affrontare e risolvere.

Per chi volesse saperne di più e approfondire il tema, la dott.ssa Montano di Pescara è un punto di riferimento che garantisce competenza, esperienza e capacità di ascolto, a cui chiunque si può rivolgere (anche online) per richiedere e ottenere un sostegno dedicato.

libri di psicologia

libri di psicologia

Brevi recensioni di alcuni utili libri sulla psicologia umana.

Perch? leggere un libro di psicologia? quali sono i pi? ricercati?


Lasciando da parte i libri legati allo studio universitario usati nelle varie facolt? di psicologia , esiste un mercato misto di libri seri, semiseri e meno seri che trattano temi importanti.
Esistono ad esempio libri sulla psicologia comportamentale o ancora libri di psicologia sull’amore.

A che pro?
Per migliorare la conoscenza di se stessi, per imparare a gestire le nostre emozioni, per l’auto cura e la crescita personale.

Tecnica di meditazione mindfulness: cos?? e a cosa serve

Tecnica di meditazione mindfulness: cos?? e a cosa serve

Come aumentare la consapevolezza personale ed il proprio benessere con la meditazione mindfulness

Aumentare la consapevolezza personale e pervenire a uno stato di benessere complessivo: sono questi gli obiettivi che ci si propone di raggiungere quando ci si dedica alla meditazione mindfulness.
Ne abbiamo parlato con la dottoressa Silvia Parisi, psicoterapeuta  e psicologa a Torino.

La psicoterapia di gruppo, come funziona

La psicoterapia di gruppo, come funziona

I principi generali della psicoterapia di gruppo

La terapia di gruppo ? una forma di psicoterapia che coinvolge pi? persone contemporaneamente con la presenza di uno o pi? psicoterapeuti.

La psicoterapia di gruppo ? ampiamente usata ad esempio nelle comunit? di recupero e pu? essere integrata in una pi? ampia strategia di trattamento che pu? comprendere anche terapie individuali e terapia farmacologica.

narcisismo patologico

narcisismo patologico

Il narcisista perverso: come riconoscere una personalita narcisistica

Narcisismo, quando la vanit? e l’eccessiva cura di se diventa patologica si parla di Disturbo Narcisistico di Personalit?.
Chi ne soffre sviluppa un quadro ossessivo di attenzione verso se stesso, cura la propria immagine per essere visto come il migliore, e non si pone problemi nel sottomettere gli altri per i suoi secondi fini.

Ipnosi

Ipnosi

Psicoterapia e tecnica dell’ipnosi

L’ipnosi ? una tecnica che porta a sperimentare cambiamenti di sensazioni, pensieri e comportamento, rilassamento e calma. 


Ipnosi

La tecnica dell?ipnosi ha una storia che risale a moltissimi anni prima di Cristo. Gli antichi la impiegavano nella pratica dei riti religiosi e in Medicina. Le particolari caratteristiche dell?ipnosi l?hanno impregnata di un?essenza di soprannaturalit? e di irrealt?, che ancora oggi la allontana dalla sua vocazione scientifica.

Psicoterapia: che cosa ? e come pu? essere utile?

Psicoterapia: che cosa ? e come pu? essere utile?

Perch? a volte ? importante affidarsi alla psicoterapia

Il termine psicoterapia racchiude in s? il concetto di ?cura dell?anima? da cui etimologicamente deriva.
Riguarda infatti, l?insieme dei trattamenti messi in atto dallo psicoterapeuta (psicologo o medico che ha conseguito la dovuta specializzazione) al fine di produrre un cambiamento in tutti gli individui che presentano differenti forme di sofferenza emotiva.

Psicoterapia Breve Strategica cos’? e a cosa serve

Psicoterapia Breve Strategica cos’? e a cosa serve

TBS, un approccio diverso per risolvere alcune patologie psicologiche

La psicoterapia breve strategica, a cui non di rado si fa riferimento usando la sigla TBS, consiste in un approccio che si pone l?obiettivo di risolvere problemi psicologici, un metodo fondato su un impianto teorico e su prassi applicative che sono in costante evoluzione. Ne parliamo con il Dott. Giorgio Ioimo, Psicologo di Firenze che ci aiuta a conoscere pi? da vicino questo approccio terapeutico.

Fattori relazionali e psicologici della sessualit

Fattori relazionali e psicologici della sessualit

Com’? vissuta la sessualit? da bambini ed adulti.

Il comportamento sessuale negli animali ? un comportamento puramente istintivo, dettato da cicli biologici e finalizzato al solo scopo di riprodursi.

Per quanto riguarda l’essere umano invece, dipende da fattori ambientali e psicologici.
L’atto dell’accoppiamento ? finalizzato alla riproduzione ma non solo, infatti ? anche orientato a mantenere legami di coppia.

Solitudine da smart working

Solitudine da smart working

Smart working: come combattere la solitudine? 

Il lavoro da casa e la sensazione di essere soli

Nel periodo del lockdown molti lavoratori hanno dovuto per forza di cosa adattarsi a lavorare da casa, ovviamente per i lavori che lo consentono, e se questo pi? di tanto non ha avuto effetti psicologici rilevanti, questo modello di lavoro andrebbe ripensato, ma anche rivalutato.

Biblioterapia

Biblioterapia

La biblioterapia , curarsi con i libri

Negli ultimi anni ? arrivato anche in Italia un nuovo tipo di metodo terapeutico o comunque coadiuvante nella psicoterapia, la biblioterapia.
Questo tipo di approccio arriva dal mondo anglosassone dove gi? da molti anni ? in uso in ambito psicoterapeutico all’interno di terapie per depressione e ansia.
Dopo aver fatto un quadro psicologico del paziente, il psicoterapeuta pu? decidere di prescrivere la lettura di un libro individuato appositamente per il caso specifico, questo per aiutare il paziente stesso ad affrontare con pi? consapevolezza il problema che lo affligge.
Il libro diventa quindi un tramite, un collegamento esterno tra terapeuta e paziente.

Il condizionamento operante

Il condizionamento operante

Il comportamentismo ed il concetto di condizionamento operante

In questo articolo prover? a spiegarvi il concetto di “condizionamento operante”, dove la mente umana pu? essere per certi modi plagiata per far si che ad un determinato stimolo corrisponda una reazione.
Un condizionamento psicologico quindi.

Un concetto che per chi si occupa di marketing ? comune ed oserei dire fondamentale, pensiamo a tutte le pubblicit? che ci dobbiamo sorbire tutti i giorni, online ed offline.


1 2